LIBRETTO D’IMPIANTO

Cos’?? il libretto d’impianto?

Il nuovo libretto di impianto, che ?? una sorta di carta d???identit?? dell???apparato, ?? costituito da un modello unico.??Il documento dovr?? anche riportare la scheda identificativa dell???apparecchio, nella quale vanno indicati la tipologia di intervento, l???ubicazione e la destinazione d???uso dell???immobile, i servizi che soddisfa e l???anagrafica del responsabile d???impianto. Infine, andranno indicati anche i risultati della prima verifica effettuata dall???installatore e di quelle successive effettuate dal manutentore.

Il 15 ottobre 2014 ?? entrata in vigore la riforma sui nuovi libretti di impianti per climatizzatori e caldaie. Le novit??, rispetto alla precedente normativa, sono essenzialmente due:

  1. Il libretto viene esteso a qualsiasi tipo di impianto installato nelle case degli italiani: dunque, non soltanto alle caldaie e ai sistemi di riscaldamento, come ?? stato sino a ieri, ma anche ai climatizzatori, pompe di calore, impianti solari, e tutti gli altri impianti che concorrono alla preparazione dell’acqua calda sanitaria e/o per la climatizzazione invernale ed estiva (DPR 74/2013). Per quanto concerne il Veneto, al comma 1, art. 4 del DRG 1363 del 28/07/2014 si legge: “Entro e non oltre il 15 ottobre 2014 gli impianti termici per la climatizzazione invernale e/o estiva, di cui alla normativa vigente richiamata all???art. 2 (D.Lgs.192/2005 e s.m.i), indipendentemente dalla loro potenza termica, devono essere muniti di un ???Libretto di impianto per la climatizzazione??? conforme al modello approvato dalla Regione del Veneto”.
  2. La nuova legge prevede una diagnosi completa che ne andr?? a verificare l???efficienza e la sicurezza degli impianti (Dlgs 19/08/2005, n. 192).

??Il libretto di impianto deve essere presente per tutti gli apparecchi mentre il rapporto di efficienza energetica ?? obbligatorio solo per i sistemi soggetti a verifiche periodiche, cio?? in riscaldamento con potenza maggiore di 10 kw e in condizionamento di potenza maggiore di 12 kw??(ai sensi dell’art. 8, comma 1 DPR 74/2013) .

La Regione del Veneto??ha recepito la Legge nazionale (Dlgs 19/08/2005, n. 192) con??l’introduzione ??del Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva (Allegato B Dgr n. 1363 del 28/07/2014)

Si ??, pertanto,??provveduto ad istituire ed attivare il Catasto unico regionale degli impianti termici denominato C.I.R.C.E. (Catasto Impianti e Rapporti di Controllo ed Efficienza energetica) (Dgr 2569 del 23/12/2015).

Come detto sopra tutti gli impianti di climatizzazione devono essere muniti di Libretto d’impianto, a prescindere dalla loro potenza termica/frigorifera.

L’obbligo del libretto riguarda anche gli impianti installati prima del 15/10/2014? CERTO! Come precisato dal Ministero dello Sviluppo Economico nella propria pagina internet dedicata all???area tematica energia e (consultabile al seguente indirizzo: http://goo.gl/P6xuQg), la sostituzione con il nuovo Libretto, pu?? essere effettuata con gradualit?? a partire dal 15 ottobre 2014, in occasione della prima operazione periodica di controllo e manutenzione di cui all’art. 7 del DGRV 1363 o in occasione di interventi su chiamata per guasti o malfunzionamenti.

 

ATTENZIONE!

Chi ?? l’Operatore?

La legge identifica??l’operatore con??la persona o societ?? che abbia l???effettivo controllo sul funzionamento tecnico delle apparecchiature o degli impianti.??A meno che non sussista un regolare contratto come “Terzo Responsabile”, il responsabile d’impianto, pertanto,???? l’occupante dell’abitazione, a qualunque titolo.

Risulta, pertanto, che nella maggior parte delle volte, il responsabile d’impianto, ovvero colui che risponde del mancato rispetto delle norme, ?? l’occupante dell’abitazione a qualunque titolo, quindi i proprietari o l’inquilino nel caso di un impianto autonomo, e l’amministratore di condominio per gli impianti centralizzati (Art. 7 – comma 1 Dlgs 192/05).

 

Quando devo eseguire la manutenzione al mio impianto di climatizzazione/pompa di calore?

All’articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74, ?? prescritto che le macchine frigorifere e le pompe di calore per le quali nel corso delle operazioni di controllo sia stato rilevato che i valori dei parametri che caratterizzano l’efficienza energetica siano inferiori del 15 per cento rispetto a quelli misurati in fase di collaudo o primo avviamento riportati sul libretto di impianto, devono essere riportate alla situazione iniziale, con una tolleranza del 5 per cento. Manca per?? una norma tecnica che prescriva le procedure operative e le condizioni di prova. Come garantire l’affidabilit?? e la ripetibilit?? dei risultati ottenuti?

Attualmente ?? disponibile solo una norma tecnica che consente di effettuare il controllo del sottosistema di generazione previsto all’articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74 ??? la UNI 10389-1, per gli impianti con generatore di calore a fiamma. Per le altre tipologie di impianti, in attesa che l’UNI pubblichi le pertinenti norme tecniche o prassi di riferimento, si provvede a redigere e sottoscrivere il relativo rapporto di controllo di efficienza energetica, e le relative pagine del libretto di impianto, senza effettuare il controllo del sottosistema di generazione.

 

SANZIONI

Le sanzioni per chi non rispetta la legge in materia dipendono dal decreto legislativo 192/2005 o da eventuali disposizioni delle Regioni. Si va da 500 ai 3mila euro a carico di proprietario, conduttore, amministratore di condominio o terzo responsabile; da mille ai 6 mila euro per l???operatore incaricato che non provvede a redigere e sottoscrivere il rapporto di controllo tecnico.

HAI BISOGNO DEL LIBRETTO D’IMPIANTO PER IL/I TUO/I IMPIANTO/I? CONTATTACI!